giovedì 28 marzo 2013

Quanto sono cresciute in Italia le energie rinnovabili? i dati di Legambiente

Dal rapporto di Legambiente sullo stato delle energie rinnovabili 2013 nei comuni italiani emerge un trend che conferma la crescita costante delle installazioni sul territorio italiano di strumenti per la produzione di eco-energia.







Nella seguente classifica  si possono trovare i 27 “Comuni 100% Rinnova­bili” in Italia, quelli che rappresentano oggi il miglior esempio di innovazione energetica e ambientale:
Tabella con i dati generali delle regioni e dei comuni italiani:

E la situazione confronto agli altri stati europei?
Rapporto completo di Legambiente qui


Un abitazione eco-sostenibile si scontra con la burocrazia


Una famiglia chiede di poter posizionare su un terreno di proprietà un’abitazione eco-sostenibile ma si trova di fronte la dura opposizione della burocrazia e alla fine è costretta ad abbandonare i propri progetti. Almeno per il momento.
La storia arriva da Brosso, centro di 400 anime in Valchiusella, montagna torinese. Un luogo di pace e tranquillità, scelto da una famiglia di San Francesco al Campo come nuova dimora dove far crescere i figli. Gli step sono quelli canonici: dapprima  l’acquisto del lotto di terreno, poi l’ottenimento dei permessi dal Comune, infine la partenza dei lavori per la costruzione di una casa in legno.
Ma i risparmi presto non bastano ed i coniugi Bertinatti decidono di accendere un mutuo. Ma è qui che inizia l’odissea, poichè le banche chiedono garanzie che la famiglia non può fornire, e cosìsenza credito, i lavori si devono fermare al seminterrato.
Ma Barbara Bertinatti non si arrende. Ha un’idea, quella diposizionare sopra il seminterrato una yurta, una di quelle tende circolari con la struttura smontabile in legno, ricoperte di feltro, diffuse tra le popolazioni nomadi che popolano le steppe ventose della Mongolia.
I coniugi sottopongono la proposta al Comune, come soluzione temporanea ed assolutamente eco-compatibile, in attesa di mettere da parte i risparmi per completare la casa in legno. La famiglia pensa anche ad una seconda yurta, da utilizzare in funzione di B&B per turisti ed escursionisti, offrendo anche un’occasione di rilancio per un tessuto produttivo locale pesantemente colpito dall’abbandono.
Ma nonostante ripetuti solleciti, l’Amministrazione comunale non ha voluto ascoltare ragioni, ancorandosi al Piano regolatore vigente, che non contempla tipologie di abitazioni come la yurta e simili. Diniego assoluto anche ad ogni forma di deroga, anche temporanea. E pazienza che tale soluzione abitativa oggi sia in crescita in Europa e Nord America, come abitazione stanziale e turistica, capace di inserirsi alla perfezione nel contesto di paesaggi boschivi e montani perché sostenibile e facilmente montabile....finisci di leggere l'articolo su Tuttogreen http://www.tuttogreen.it/la-famiglia-che-voleva-vivere-nella-yurta/

Turbine eoliche Siemens apre il più grande centro di ricerca mondiale

Dopo aver realizzato la turbina eolica più grande al mondoSiemens non si ferma e continua a puntare sulla ricerca avendo aperto anche il più grande centro di ricerca mondiale per turbine eoliche

In concomitanza del 25esimo anniversario del Dipartimento Test and Measurement della Divisione Wind Power di Siemens, la multinazionale ha annunciato in un comunicato stampa l'apertura in Danimarca di due strutture dedicate alla ricerca: la prima si trova a Brande e realizza test sui principali componenti degli aerogeneratori, la seconda è situata nella città di Aalborg dove sette banchi di prova eseguono test sulle turbine. Insieme i due centri costituiscono un centro di Ricerca e Sviluppo per le l'eolico che non ga confronti a livello mondiale.
Tra i test che Siemens esegue all'interno degli stabilimenti vi sono anche i cosiddetti test Halt (Higly Accelerated Lifetime Tests), nei quali i prototipi vengono sottoposti a carichi molto superiori a quelli che dovranno poi sopportare dopo l'installazione.
"Gli investimenti sui test di oggi si tradurranno in risparmi per i nostri clienti domani", ha dichiarato Felix Ferlemann, CEO della Divisione Wind Power di Siemens. "Con i test effettualti su tutti i principali componenti di una turbina eolica possiamo ridurre significativamente il rischio di problemi tecnici sul campo. Il nostro impegno continuo nella R&S ci consente di realizzare turbine eoliche innovative e affidabili allo stesso tempo".
"L'innovazione richiede che i processi di verifica siano eseguiti con successo - ha concluso Ferlemann - Siemens è l'azienda con la maggiore esperienza nei test e nella misurazione sul campo dell'intero comparto industriale eolico".
Solo pochi mesi fa Siemens aveva anche sviluppato il rotore con le pale più lunghe al mondo, il modello SWT-6,0-154 le cui pale sono lunghe 75 metri. L'impianto è in grado di fornire energia per 6.000 abitazioni e l'azienda lo considera un grande passo avanti e uno standard di qualità per l'eolico off shore del futuro.


Elenco di idee ecologiche per la casa

Anna De Simone ha scritto questo interessante articolo per ideegreen.it :

Vuoi ridurre l’impatto ambientale in casa tua? Per contribuire alla salvezza del pianeta ecco alcune idee ecologiche per la casa che ti consentiranno pure di risparmiare sui consumi senza rinunciare ai comfort moderni.

Idee ecologiche per casa, la pavimentazione
Se devi sostituire la pavimentazione della tua casa, scegli il bambù o il sughero: sono materiali vegetali rinnovabili che oltre a risultare piacevoli alla vista hanno il vantaggio di essere resistenti all’acqua, agli insetti e inoltre proteggono dal caldo, dal freddo e dal rumore.
Per la scelta della moquette puoi optare per il tipo riciclato: ci sono molte aziende che  riciclano contenitori di plastica per bevande realizzando nuovi filati che vengono tinti e tessuti in moquette.
Idee ecologiche per casa, biancheria da letto
Per la biancheria da letto puoi optare per quella a base di fibre organiche: le lenzuola in cotone organico non hanno nulla da invidiare con quelle prodotte con fibre a base di petrolio. Le trovi on line in una varietà di colori, modelli e misure.
Idee ecologiche per casa, gli alberi
Vuoi una casa ecologica? Un’ottima idea è piantare alberi in casa, per il caso si prestano molto bene i bonsai: faranno defluire l’aria fresca in casa e assicureranno un ambiente fresco in estate. Ultimamente sono in gran moda i giardini d’appartamento.
Idee ecologiche per casa, le finestre
Perché non installare finestre e porte eco-amichevoli in casa tua? Attenzione devono essere certificate LEED per l’efficienza ecologica ed essere fatte di materiali riciclati, come legno, cartoni, metallo, plastica e alluminio: hanno la caratteristica di garantire scarse infiltrazioni d’aria e acquisizione di calore solare per riscaldare maggiormente la casa.
Idee ecologiche per casa, vernice ecologica
Se devi imbiancare casa, scegli vernici a basso contenuto di VOC, che sono disponibili in colori vivaci e sono prive di composti polimerici.
Per l'elenco delle idee per una casa ecologica completo visita http://www.ideegreen.it/idee-ecologiche-per-casa-19114.html

Case ecologiche in affitto per le vacanze


Le vacanze di pasqua sono ormai alle porte ma c’è chi sta già pensando a quelle estive, prenotando voli, albergo e tutto il necessario per godersi al meglio le meritate ferie. Perché non cogliere l’occasione per visitare il Regno Unito provando un’esperienza nuova, ecosostenibile e 100% green? Grazie a Wimdu è possibile prenotare appartamenti in tutto il mondo, alcuni anche particolari come quello che vi presentiamo oggi.
Si trova a WhitlandRegno Unito ed è una casa completamente creata con l’utilizzo di 30 alberi da rovere provenienti dalle foreste circostanti. L’abitazione è creata tutta utilizzando materiali naturali e il telaio di sostegno per la casa è composto da balle di paglia al pavimento e pareti e tetto sono isolati completamente, mantenendo la casa fresca d’estate e calda d’inverno. L’abitazione nell’interno è composta tutta da materiale riciclato e l’acqua piovana viene raccolta per il giardino.
La casa è riscaldata tramite ....continua a leggere l'articolo su http://www.ecologiae.com/la-tua-casa-ecologica-in-affitto-nel-regno-unito/66231/

sabato 23 marzo 2013

JR e la coltivazione del mais. Di Luisa Di Paola

JR e la coltivazione del mais. Di Luisa Di Paola

 Luisa Di Paola è ricercatrice presso la Facoltà d’Ingegneriadell’Università Campus Biomedico.
Ingegnere chimico, si occupa di applicazioni che spazianonel campo della biologia e delle biotecnologie:

 1.  biotecnologie per l’innovazione in campoenergetico;
      2.   studio della struttura e delle funzioni dellemolecole            biologiche;
  3.  analisi di tecnologie biomediche per le terapiesostitutive (organi artificiali);
  4.   matematica applicata alla modellizzazione deiprocessi fisiologici (biologia dei sistemi)



JR e la coltivazionedel mais


Nel 2050 in un remake di Dallas, la fortunata serie USAdegli anni Ottanta, vedremmo un moderno  JR, il tycoon petroliere protagonistafamigerato della serie originale, entrare nella sua tenuta dove a perditad’occhio si vede il vento della prateria accarezzare distese di mais, il suonuovo giacimento di biodiesel.
E’ questo il futuro scenario dell’economia energetica degliUSA, che punta all’indipendenza dal petrolio a partire dal 2050, allineandosialle direttive dell’International Energy Agency1. Lo scenario èdestinato a cambiare in modo drastico nei prossimi anni, visto che ancora nel2011 più dei quattro quinti dell’intero fabbisogno interno è stato coperto dafonti non rinnovabili2. Questo significa cambiare non solo iprocessi produttivi, ma anche un modo di pensare che nel mondo occidentale finoa pochi anni fa, ha fatto coincidere il consumo (e lo spreco di energia) comeun modo per promuovere l’economia, locale e globale.
I continui allarmi legati ai cambiamenti climatici e lanecessità di trovare un sostituto ( o diversi sostituti) alle fonti nonrinnovabili hanno cambiato in pochi anni i paradigmi di valutazione delleattività di utilizzo dell’energie, non solo in ambito economico. Oggirisparmiare energia significa promuovere l’economia, tanto che, in un quadrogenerale di grave crisi mondiale e nazionale, la green economy è l’unicosettore in crescita3.
La produzione di biocombustibili pone, tuttavia, dellequestioni etiche: l’utilizzo di ampi appezzamenti coltivabili per lacoltivazione di piante per la produzione di biocombustibili o l’utilizzodiretto di materie prime commestibili (mais, grano) costituiscono un rischioper popolazioni alla soglia della malnutrizione e denutrizione endemiche4.
Cosa fare?
Le soluzioni proposte prevedono l’utilizzo di scarti dilavorazione dell’industria agroalimentare: questa soluzione è in assoluto lapiù vantaggiosa, in quanto permetterebbe anche di ridurre la quantità dirifiuti solidi da smaltire, che diventerebbero una nuova fonte energetica.Questa strada è appena tracciata, ma diversi gruppi di ricerca in tutto ilmondo stanno sviluppando delle metodologie affidabili per realizzare questaoperazione congiunta di estrazione di combustibili e di smaltimento di rifiutisolidi.
D’altro canto, una soluzione meno adatta, ma che può rappresentareun ponte, in attesa che lo smaltimento dei rifiuti per la produzione dibiocombustibili diventi attuabile a livello industriale, è rappresentato dallacoltivazione di aree incolte a piantagioni di vegetali non commestibili. Peresempio, la colza, che è usata da millenni nella rotazione delle colture,rappresenta un’ottima alternativa al mais per la produzione di biodiesel5.
Insomma, la strada è appena all’inizio, ma ci porteràsicuramente a degli scenari più verdi, con il rispetto di tutti gli aspettidell’attività produttiva, se si avrà l’intelligenza, si accetterà la sfida di“pensare globale”.

Luisa Di Paola



lunedì 4 marzo 2013

Ti piacerebbe scrivere su Econotizie?

Se l'ecologia, il riciclo creativo e le energie alternative sono argomenti che ti appassionano e pensi di poter contribuire con degli articoli alla crescita di Econotizie.com ti invitiamo ad inviarci il tuo articolo compilando il form qui sotto. Per noi il tuo apporto è importante e come riconoscimento ti diamo la possibilità di aggiungere un tuo banner pubblicitario all'interno del tuo articolo.

L'evoluzione dell'energia solare in un infografica

La storia dello sviluppo dell'energia solare raccontata in questa infografica realizzata da SiAlleRinnovabili.it 
La grafica ci riporta al cronostoria dell'evoluzione dell'energia solare dal 1983 ad oggi.


Storia Pannelli Fotovoltaici

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Hot Sonakshi Sinha, Car Price in India