martedì 23 aprile 2013

Come pulire in modo naturale argento, rame e altri metalli

Come pulire in modo naturale argento, rame e altri metalli
Argento, rame, oro, come pulirli? Detergenti aggressivi, alcol ed ammoniaca non devono essere considerati come la soluzione più ovvia per la pulizia dei metalli

Anche nel caso dei metalli è infatti possibile ricorrere ad alternative decisamente più naturali ed economiche, che permettano in ogni caso una pulizia semplice ed efficace. Scopriamo insieme alcuni rimedi della nonna e stratagemmi furbi per la pulizia di oggetti in argento, rame, oro o altri materiali metallici.

1) Argento

L'argento è un materiale particolarmente apprezzato per la sua luminosità, ma macchie, graffi e ossidazione possono metterne in pericolo la bellezza. Soprattutto per posate e vassoi in argento usati spesso, è bene procedere ad un lavaggio con acqua tiepida che preveda l'utilizzo di un detergente non aggressivo, privo difosfati ed ecologico. Lavate l'argenteria a parte, tenendola lontana da altri oggetti in metallo, in modo da evitare graffi.
Per rimuovere le macchie provocate dall'ossidazione, è possibile ricorrere ad una crema pulentepreparata in modo casalingo aggiungendo acqua al bicarbonato a poco a poco, che deve essere strofinata sui punti problematici con delicatezza e con l'aiuto di una spugnetta morbida. I gioielli in argento possono essere lasciati immersi brevemente in acqua tiepida con l'aggiunta di poche gocce di sapone liquido e di un pizzico di sale. Dopodiché, devono essere asciugati con accuratezza.

CONTINUA A LEGGERE LA GUIDA PER SCOPRIRE COME PULIRE ALTRI METALLI IN MODO NATURALE SU GREENME.IT

Equa la fiera del Commercio Equoesolidale 2013 a Genova


Il 25 Aprile inizia presso il Porto Antico di Genova la fiera del Commercio Equo e solidale Equa. La manifestazione durerà fino a domenica 28.
Le iniziative previste sembrano molto interessanti dal laboratorio per il riciclo creativo, delle lezioni di cucina ed approfondimenti su singoli prodotti.
Di seguito il programma della fiera:




Anche questa è green economy.Il negozio leggero ed il mercatino dell’usato. Di Valentina Russo. | Full Politic

Anche questa è green economy.Il negozio leggero ed il mercatino dell’usato. Di Valentina Russo. | Full Politic

Quanti di noi non sapevano cosa fare con il servizio da tè della nonna, o con il vecchio giradischi ormai un po’ retrò e decisamente poco high-tech? Quanti nostalgici ci sono in cerca degli oggetti più disparati e desueti e quanti giovani – ma non solo – che iniziano una nuova vita hanno la necessità di arredare dignitosamente la propria abitazione?
I punti vendita del Mercatino dell’usato3 con una formula semplice, ecologica e sostenibile – il venditore ricava dopo la vendita denaro contante, l’acquirente risparmia notevolmente sul prezzo, la vita dell’oggetto si allunga tutelando l’ambiente – volta a sensibilizzare i consumatori al riutilizzo degli oggetti, rispondono a queste ed ad altre mille richieste del mercato della domanda e dell’offerta. Un po’ un suk, un po’ un’agorà, un po’ un foro romano dove si trova di tutto, anche l’impensabile. Un colorato e variegato bazar 2.0 dove chiunque può vendere e comprare oggettistica, mobilio, libri, abbigliamento, scovare tesori, cimeli e reperti archeologi di soli 20-30 anni fa, facendo l’occhiolino all’ambiente che non viene invaso da montagne di rifiuti ed evitando gli sprechi.

Ogni volta che fate la spesa vi avanzano una montagna di buste, contenitori, scatole e barattoli che immancabilmente invadono casa alla velocità della luce andando a riempire anche gli angoli più impesati di ogni ripostiglio, dispensa, soppalco, cantina? Non sapete come riutilizzarli, se non riciclandoli attraverso la raccolta differenziata?
La riposta a questi quesitisi è: la spesa alla spina!
Il Negozio Leggero1 nasce con il preciso intento di proporre al mercato un nuovo modo di fare la spesa senza imballaggi, quindi più leggera: non solo nel peso, ma anche nel prezzo! È una realtà giovane, creata da giovani che operavano dapprima nel settore della grande distribuzione. Il primo negozio ha visto la luce 4 anni fa a Torino, città che ora ne conta ben 4, ed è in espansione sul territorio nazionale dove si contano 8 punti vendita per ora solo nelle grandi città: Milano, Roma e Torino.
È un’iniziativa nata dalla cooperazione tra l’Ente di Ricerca Ecologos2 e la società Rinova2 che riassumono nelle parole chiave Recupera, Riusa e Ricicla il loro credo: i prodotti si comprano alla spina! Si va in negozio con i propri contenitori e si acquista sfuso ciò che occorre (dai prodotti alimentari a quelli per l’igiene personale e della casa).  La qualità e la tracciabilità sono garantite dai ricercatori di Ecologos ed il risparmio va dal 30% fino al 70% - il costo degli imballi!!! Convenienza assicurata (testata personalmente con calcolatrice alla mano!).

Corsi e ricorsi storici. Un ritorno ai tempi dei nostri nonni, che appaiono così lontani nella memoria, ma sono il passato prossimo, dove non si buttava nulla se non come estrema ratio, dove la parola d’ordine era riutilizzare anche a scopi diversi, dove la cultura dell’usa-e-getta era distante anni luce.

mercoledì 10 aprile 2013

E' morto Paolo Soleri il padre dell' Arcologia

Martedì, all'età di 93 anni muore Paolo Soleri. Non un visionario ma un visionante. Per quanto fosse ideologica e futuristica la sua visione dell'architettura non rimase un affascinante racconto illustrato su di un pezzo di carta. La grandezza di Soleri risiede nella sua smania di concretizzare la sua idea di architettura per quanto avveniristica potesse sembrare ai più. Di Soleri ricordiamo il pensiero architettonico, ma la grandezza dell'uomo si esprime oggi e si esprimerà ai nostri figli attraverso le sue realizzazioni. 
Nato a Torino nel 1919 Soleri si trasferisce negli Stati Uniti nel 1945 dove entra in contatto con Frank Lloyd Wright. Nel 56 fonda la Costanti Foundation e nel 1970 nasce Arcosanti un vero prototipo di città per 5.000 abitanti basata sui concetti dell'arcologia ovvero l'unione tra architettura ed ecologia. I temi ambientalisti e la sensibilità per un architettura in armoniosa sintonia con l'ambiente sono alla base di Arcosanti che si presenta come manifestazione terrena della matrice del pensiero Soleriano dove non sono previste le automobili e le distanze vengono misurate in minuti di cammino.
Nel 2000 riceve il Leone d'oro alla mostra internazionale di architettura di Venezia ma la sensazione sincera è che il riconoscimento più importante per l'architetto torinese lo abbia scritto la storia urbanistica ed economica degli ultimi anni mentre quelli a venire di anni sembrano essere destinati a riconoscerlo come padre di una sensibilità architettonica che si sta facendo legge grazie anche all' uomo che ebbe la sfrontatezza di realizzare materialmente ciò che la paura  tipica della limitatezza umana spinge i più  a lasciare  come l'ennesima utopia addormentata su di un pezzo di carta. 

giovedì 4 aprile 2013

Sun & Cloud l' eco-fotocamera con ricarica analogica e scatto digitale

Oggi vi presento una vera chicca. Sun & Cloud è un eco-fotocamera che si ricarica con la luce solare o con una manovella. E' disponibile nei colori bianco e nero, ha diversi filtri a disposizione, può girare video e la casa mette a disposizione alcuni accessori come il laccio e la borsa per il trasporto. Come memoria la fotocamera accoglie microSDcard(fino a 2GB) e microSDHCcard(fino a 16 GB). Diversi filtri "stile instagram" a disposizione e 3 diverse regolazioni dell'ottica. Per l'aspetto minimal-vintage, le funzioni di una moderna digitale ed un usabilità di altri tempi questa fotocamera digitale ha tutte le caratteristiche per diventare un gadget di culto  a livello internazionale. Il prezzo si aggira sui 200,00 dollari ed è disponibile su Amazon.



Specifiche tecniche:
・Sensor Pixel: 3M
・Sensor: CMOS
・Image Size: 2048 × 1536
・Movie Size: 640 × 480
・ISO:ISO100, ISO800
・Exposure: Auto
・Normal: approx. 150cm〜∞
・Portrait: approx. 60〜150cm
・Normal: approx. 25~35cm
・Image File Format: JPEG
・Video File Format: AVI (with audio)
・Built-in LED light
・Warranty priod: 6 months

Per i filmati:
・30FPS = Normal
・8FPS = 8mm like
・1FPS = Stop-motion like

Dimensioni:
Height: 80mm
Width : 60mm
Depth: 60mm
weight: 190g

Il video:

Visita il sito del produttore: qui



mercoledì 3 aprile 2013

Turbine eoliche con pale rivestite di pannelli solari


Riporto di seguito questo interessante articolo di Federica Vitale su GreenBiz :
E se la fonte di energia rinnovabile raddoppiasse? È quanto si ripromettono di fare gli scienziati della University of Liverpool, potenziando le consuete turbine eolichecon una serie di pale solari.

Il team è guidato da Joe King che ha pensato di unire l'energia eolica che sfrutta la forza del vento con quella solare. Il tutto è reso possibile con un design che raddoppia la funzionalità delle pale eoliche tradizionali, incorporando la tecnologia fotovoltaicamediante appositi pannelli installati sulle pale stesse.

Il dottor King ha spiegato come nel Regno Unito sono soliti avere un clima ventoso e come questo possa essere "intermittente in altre regioni. I pannelli solari possono essere utili durante i nostri dieci giorni di estate o di un'ondata di caldo occasionale, ma in paesi come il Marocco, Italia e Spagna avrebbero potuto fare la differenza".

I primi test effettuati al computer rivelano come le turbine disposte sui pannelli solari causano però dei raggi accecanti. Un problema notevole se le turbine sono disposte in prossimità delle strade. E non solo. Le turbine, infatti, possono rappresentare un problema se si pensa ai piloti di aerei o a quanti risiedono nelle vicinanze delle turbine stesse. E, infine, cosa dire dei potenziali rischi di incendi, nelle giornate estive particolarmente calde? "L'ultima cosa che vogliamo è che le nostre turbine possano causare incidenti aerei o gli incendi. Per questo abbiamo messo a punto un pannello 'colorato' solare che non riflette i raggi del sole. Il nostro primo prototipo sembrava una palla da discoteca enorme quando era operativo, ma la nostra soluzione ora è impedire che ciò avvenga". Il rischio, dunque, è stato messo in preventivo se lo stesso King afferma che si stanno vagliando ipotesi che possano arginare il problema. Leggi l'articolo completo su GreenBiz.it

Ricerca sul riciclo del vetro in un infografica

In questa infografica troviamo i dati della ricerca commissionata dal consorzio per il recupero del vetro Co.re.ve. ad Astra Ricerche . La ricerca ci fornisce diversi dati sul riciclo del vetro in Italia analizzando quali fasce di età  e quali aree del nostro paese sono maggiormente sensibili o meno al riciclo di questo materiale.

martedì 2 aprile 2013

Produrre un auto elettrica e andare in attivo si può fare: il caso Tesla Motors

La Tesla Motors è stata la prima azienda a puntare seriamente sulla produzione di auto elettriche performanti. In breve tempo alla Tesla sono riusciti  a proporre sul mercato un auto dalle prestazioni impressionanti per un veicolo elettrico. Ad oggi sul mercato ha due modelli: la Model S e la Model X. 
La Model S è un auto elettrica a zero emissioni, dalle dimensioni di una grande berlina (5+2 posti) con un autonomia che permette di percorrere con una ricarica fino a 500 km andando da 0 a 100 KM/H in 4,6 secondi

Ricapitolando la Tesla è riuscita a proporre sul mercato un auto dall'ottimo confort, con emissioni zero, un ampia autonomia e delle prestazioni da auto sportiva. Unica pecca il prezzo di partenza che è di 96.000 dollari per il modello base della Model S. Dato decisamente positivo ed incoraggiante per il settore è dato invece dall'annuncio da parte del fondatore della casa Elon Musk di un risultato  di attivo atteso per il prossimo trimestre. In un mercato, quello dell'auto elettrica, che vede quasi tutte le case produttrici a livello internazionale sfornare progetti in perdita di auto che molto spesso non riescono a coniugare i tre fattori fondamentali per un auto ovvero il confort, le prestazioni e l'autonomia, la Tesla ha dimostrato che un auto degna di questo nome si può produrre, proporla sul mercato ed iniziare a vedere i conti in attivo.  Un ottimo segnale per il mercato che oltre a dimostrare che "Si può fare" fornisce ai competitors indicazioni su "Come fare".

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Hot Sonakshi Sinha, Car Price in India