venerdì 14 giugno 2013

Full Politic: Il primo comune italiano a rifiuti zero è Capannor...

Full Politic: Il primo comune italiano a rifiuti zero è Capannor...:

Rossano Ercolini, maestro elementare di Capannori, ha vinto il premio Goldman 2013 ovvero il riconoscimento per meriti ambientali più prestigioso al mondo. La storia di Ercolini e del suo sogno di un comune a rifiuti zero inizia nel 1994 con la battaglia, vinta, contro la costruzione dell'inceneritore voluto dalla regione. Nel 2007 il comune aderisce ufficialmente alla strategia rifiuti zero. Entro il 2020 è previsto il completo azzeramento dei rifiuti da mandare in discarica. Ma quali sono le strategie del comune che hanno permesso ad oggi di avere un realtà di 50.000 abitanti dove la raccolta differenziata è all'80% e la produzione dei rifiuti di cittadini e aziende è calato di un terzo ?

-Separazione alla fonte
-Compostaggio.
-Riciclo.
-Riuso.
-Riduzione dei rifiuti.
-Studio degli oggetti non riciclabili.
-Dialogo con le aziende produttrici per far rielaborare i 
-Progetti degli oggetti non riciclabili.
-Misure per scoraggiare l'acqua in bottiglia.
-Incentivazione della vendita di prodotti alla spina.
-Incentivo per i pannolini riutilizzabili.
-Introduzione della tariffa puntuale che premia i cittadini che producono meno rifiuti indifferenziati.

Di fondamentale importanza per il compimento del progetto rifiuti zero è il Centro Ricerca  dove si studiano i prodotti non ancora riciclabili per valutare la possibilità di un loro riutilizzo o per aprire un dialogo con le aziende produttrici affinchè apportino modifiche alla loro produzione tali da rendere i loro prodotti in sintonia con la filosofia rifiuti zero.
Secondo Paul Connett, Capannori, insieme a San Francisco rappresenta oggi un esempio per tutto il mondo. 
I vantaggi della strategia rifiuti zero riguardano anche l'occupazione. In un comune che sceglie di sposare la strategia rifiuti zero, nasceranno diverse piccole realtà imprenditoriali, attore ciascuno di una parte del processo. Filosofia completamente opposta a quella soggiacente la nascita di un inceneritore che prevede invece un unica realtà imprenditoriale con i relativi dipendenti. 
Oggi Capannori non è una realtà isolata nel panorama italiano. Sono infatti 125 i comuni che hanno iniziato a seguire le orme di Capannori aderendo al progetto rifiuti zero. 
Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Hot Sonakshi Sinha, Car Price in India